Smileinews

La felicità nel mondo.

Posted: 04/07/2019 by SMILEIN®

news-1miliardo-click1-400x4001miliardo-dati-anni1miliardo-dati-torta1miliardo-dati-mese1miliardo-dati-sanita1miliardo-dati-aeroporti
news-1miliardo-click1-400x400
1miliardo-dati-anni
1miliardo-dati-torta
1miliardo-dati-mese
1miliardo-dati-sanita
1miliardo-dati-aeroporti

Con oltre 1 miliardo di opinioni rilevate tra le popolazioni di tutto il mondo, HappyOrNot ha qualcosa da dire.

La Norvegia è il paese più felice del mondo.

Segue l'Islanda, poi la Danimarca, la Finlandia e la Svizzera in quinta posizione.

Il 22 Gennaio 2019 è stato il giorno più felice dal 2013.

In media l'ora più felice è alle 9 del mattino, il giorno positivo è il martedì, novembre è il mese più apprezzato.

 

Questi sono degli esempi che si possono percepire da HappyOrNot, che rileva il livello di felicità in 117 nazioni grazie ai suoi dispositivi con 4 smile, con cui hanno oltrepassato il miliardo di feedback raccolto in tutto il globo, in settori di vario tipo.

 

La felicità è in aumento.

Complessivamente, la felicità a livello mondiale è andata progressivamente aumentando (nonostante un piccolo calo all'83,2% nel 2017), e si attesta fino all'85,0% nel 2019. Dato che offrire un'esperienza positiva al cliente è diventato fondamentale per la brand reputation, le aziende di tutto il mondo si stanno organizzando per tracciare e gestire le proprie prestazioni. La tecnologia HappyOrNot è leader globale nella rilevazione e nelle analisi della customer experience, aiuta le aziende a superare gli obiettivi aziendali rivolti alla loro clientela, e contribuisce ad aumentare la felicità in tutto il mondo anno dopo anno! SmileIN è partner e reseller ufficiale per l'Italia.

 

Da tutto il miliardo di opinioni, si capisce come le persone di tutto il mondo spesso sono molto contente dell'esperienza che hanno avuto con un marchio. Lo SmileINapproved registrato (la percentuale di soddisfazione che traduce tutti i click molto positivi e positivi) è dell' 83,3% con oltre 833 milioni di click. Per le aziende c'è ancora un significativo margine di miglioramento: circa 167 milioni di click rossi indicano esperienze negative.

 

Ora prendiamo in considerazione 3 settori: retail, aeroporti, sanità.

 

Retail.

Nel 2018 i clienti del retail in tutto il mondo hanno registrato l'85,6% di soddisfazione media dei consumatori. Novembre è il mese più felice per acquistare (grandi offerte del Black Friday), Il meno felice è agosto (ritorno allo shopping scolastico). L'esperienza di acquisto è più felice il giovedì e meno felice di domenica. L'ora più felice è alle 9:00 e la meno felice è alle 18:00. Il Black Friday e le vendite pre-natalizie, non sorprende, rendono felici i consumatori, tuttavia sarebbe meglio evitare la corsa post-lavoro per fare la spesa.

 

Aeroporti.

Nel 2018 i clienti degli aeroporti di tutto il mondo hanno registrato una soddisfazione media dei viaggiatori pari al 79,2%. Il mese più felice in media per andare in aeroporto è novembre (bassa stagione), il meno felice è luglio (alta stagione). Il giorno più felice della settimana per essere un passeggero dell'aeroporto è mercoledì, il meno felice è sabato. L'ora più felice è alle 7:00 e la meno felice è alle 23:00. Non sorprende che gli aeroporti affollati in alta stagione e i fine settimana impegnati occupino il livello più basso di soddisfazione dei passeggeri.

 

Assistenza sanitaria.

Nel 2018 i clienti del settore sanitario in tutto il mondo hanno registrato l'87,4% di soddisfazione dei pazienti nel 2018. Il mese più felice è ottobre (prenotazioni inferiori) e il meno felice è agosto (numero più alto di prenotazioni). Giovedì è il giorno più felice della settimana, il meno felice è domenica. L'ora più felice è alle 8:00 e la meno felice alle 18:00. I dati mostrano che la soddisfazione dei pazienti con i loro operatori sanitari è più bassa durante il fine settimana, le possibili cause potrebbero essere meno medici in servizio e i tempi di attesa più lunghi.

 

In sintesi, 1 miliardo di opinioni sono un bel traguardo per incominciare a capire con precisione i livelli di felicità. Scopri di più cliccando qui.

Condividi l'articolo
Facebook   Linkedin   Twitter   Whatsapp
Torna su